Metallo/ agosto 7, 2017/ BLOG/ 0 comments

Quando il metallo arriva all’interno

Il metallo è diventato una scelta alternativa sempre più popolare per le applicazioni  interne

Per anni il metallo è stato utilizzato per coperture e cancelli esterni. Ma nuovi materiali, applicazioni e atteggiamenti lo hanno spostato all’interno di edifici per progetti creativi e intricati. La versatilità del metallo lo apre a applicazioni praticamente illimitate, garantendo una durata e una lunga durata che supera molti altri materiali interni. Unisce la funzione, la forma, la bellezza e lo stile.

Il rivestimento in metallo è diventato sempre più popolare perchè può essere utilizzato per  rivestimenti murali, coperture a colonna, divisori e scale.

Ora, i progettisti e i proprietari stanno trovando che i soffitti in metallo possono fornire un eccellente controllo acustico all’interno di uno spazio e introdurre  nuovi elementi di design.

Oltre ai soffitti  altre applicazioni metalliche per interni possono essere partizioni, pavimenti, pareti e ringhiere interni. Le applicazioni metalliche interne possiedono caratteristiche di sicurezza e di protezione, compresa la resistenza al fuoco.

C’è una vasta gamma di colori disponibili, finiture e profili che offrono  possibilità di soddisfare le proprie esigenze.

I metalli interni possono essere utilizzati come divisori dello spazio per dividere una grande area aperta quando non è richiesto tutto lo spazio. Si può anche creare spazi privati ​​all’interno di bar, ristoranti e sale conferenze gli spazi possono essere suddivisi verticalmente Può fornire un livello di comodità per l’occupante che avrebbero ottenuto in spazi intimi in contrapposizione agli spazi cavernosi.

 

I materiali metallici hanno innumerevoli altri vantaggi, quindi aspettiamo che ci sottoponiate le vostre idee per poter valutare la fattibilità

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*
*